01. Mai 2017 · Kommentare deaktiviert für Türkei: Friedhof der namenlosen Geflüchteten eröffnet · Kategorien: Griechenland, Türkei · Tags: ,

Griechenlandsolidarität | 28.04.2017

Auf diesem Friedhof werden Flüchtlinge beerdigt, die beim Versuch, nach Griechenland zu kommen, ertranken.

Dogancay Friedhof

Ein ‚Friedhof der Namenlosen‘ wurde in der westtürkischen Ägäis-Stadt Izmir in Küstennähe errichtet. Hier werden Flüchtlinge bestattet, die bei dem Versuch, nach Griechenland überzusetzen, gestorben sind.

01. Mai 2017 · Kommentare deaktiviert für „Navi di soccorso ONG: Quasi un clima da caccia alle streghe“ · Kategorien: EU, Italien · Tags:

Nuove Desparecidos | 26.04.2017

di Emilio Drudi

Continua a montare l’escalation di illazioni e accuse di “collusione” con i trafficanti di uomini rivolte ormai da mesi contro le Ong impegnate nelle operazioni di soccorso alle barche dei migranti nel Canale di Sicilia.Il primo passo è stato un rapporto dell’agenzia Frontex, presentato sul finire del 2016, secondo il quale gli interventi in mare favorirebbero, sia pure involontariamente, gli scafisti. Poi, rafforzate da una inchiesta della Procura di Catania, si sono via via aggiunte numerose “voci” della politica: dei partiti di destra (a cominciare dalla Lega) e poi dei 5 Stelle ma, a quanto ha scritto il 20 aprile La Stampa, anche di esponenti vicini al Governo o del Governo stesso, tanto da arrivare a una indagine conoscitiva affidata alla Commissione parlamentare Difesa che, guidata dal senatore Nicola La Torre, sta convocando tutte le Ong più impegnate nel Mediterraneo. Interrogati da questa stessa Commissione, sia il generale Stefano Screpanti, capo del terzo Reparto Operazioni della Finanza, che l’ammiraglio Enrico Credendino, comandante della missione europea Eunavformed, hanno dichiarato che, a loro sapere, non risultano collegamenti di alcun tipo fra le Ong e le organizzazioni che gestiscono il traffico di migranti. Ma neanche questo è bastato: le Ong restano sotto tiro. Le loro navi – si afferma – sarebbero come minimo un fattore di attrazione per gli scafisti, tanto da porre la necessità di “fare chiarezza” su tutti i programmi di salvataggio in mare.

Weiterlesen »

01. Mai 2017 · Kommentare deaktiviert für „Migranti, corteo a Ventimiglia per difendere la solidarietà. Revelli e Petrini: “Attacco in atto non si limita a Ong”“ · Kategorien: Italien · Tags: ,

Il Fatto Quotidiano | 30.04.2017

Si sono ritrovati in centinaia, oggi a Ventimiglia, all’iniziativa lanciata con un appello «per la solidarietà, contro l’intolleranza» sottoscritto da diversi intellettuali, attivisti e associazioni italiane e francesi. Dal corteo arriva anche una decisa risposta «contro la campagna diffamatoria che in questi giorni sta riguardando il lavoro delle ONG che salvano la vita a persone in mare. – sottolinea Marco Revelli, che con Carlin Petrini è uno dei principali promotori dell’iniziativa. «Sotto attacco non ci sono solo le organizzazioni non governative, ma anche più in generale i cittadini solidali che accolgono i richiedenti asilo che arrivano in Italia, li sostengono sulla frontiera e nel loro viaggio, offrendo momenti di umanità e ascolto ma anche ospitalità, complicità, alimenti e in alcuni casi passaggi oltre frontiera, sempre mossi da ragioni umanitarie, e disposti a pagare sulla propria pelle». I promotori dell’iniziativa, nei giorni scorsi rilanciata da don Luigi Ciotti, chiedono «un maggiore rispetto dei diritti umani e un’accoglienza dignitosa dei migranti» e contestano il decreto Orlando-Minniti, ritenuto «un dispositivo legislativo che si accanisce sui poveri riflettendo una mentalità che dà maggior valore ai soldi e alla discutibile nozione di ‘decoro’ rispetto che alla vita delle persone più fragili»

01. Mai 2017 · Kommentare deaktiviert für „Rescuers find 4 bodies, empty dinghy off coast of Libya“ · Kategorien: Italien, Libyen · Tags: ,

Middele East Eye | 30.04.2017

Empty rubber dinghy may signal another migrant tragedy in Mediterranean

Rescuers said on Sunday they had found four bodies off the Libyan coast and an empty rubber dinghy, signalling another migrant tragedy in the Mediterranean.

The crew of the Prudence, a rescue ship chartered by medical charity MSF found the four corpses about 78km off the coast, Medecins Sans Frontieres said on Twitter.

The discovery followed a search all day Saturday by the Iuventa, a ship operated by the German NGO Jugend Rettet, which had looked through deep fog for a vessel in distress after receiving an alert from the Italian coastguard.

Weiterlesen »

01. Mai 2017 · Kommentare deaktiviert für „26 photos that show the US-Mexico border’s evolution over 100 years“ · Kategorien: andere Länder · Tags: ,

Business Insider | 29.04.2017

Migrants, including a pregnant woman, wait for inspection to cross the US-Mexico border, circa 1950s.Getty Images

A central promise of Donald Trump’s presidential campaign was a 55-foot-tall, 2,000-mile-long wall that he pledged to build along the US-Mexico border. Now, 100 days into his presidency, the Trump administration is trying to figure out how to pay for it.

Earlier this week, White House press secretary Sean Spicer said Trump was still determined to make Mexico foot the wall’s estimated $21.6 billion bill, despite the country’s vow that it will never pay for it. Spicer also said American tax dollars may go toward the wall’s construction.

„The wall’s going to get built, folks,“ Trump reiterated on April 25.

The goal of establishing a firm boundary to separate the US from Mexico is nothing new. American presidential administrations have been tightening security along the border for around a century.

Though the divide was formally established in 1824, the US didn’t launch its official Border Patrol until 1924. Inspection and holding stations were created after that, followed by the construction of miles of fences with barbed wire and steel barriers over the next few decades.

Take a look back at the history of the US-Mexico border below. […]