Die Huffington Post berichtet vom römischen Flughafen letzte Woche: 100 Polizisten sollten 17 Tunesier in einem Abschiebe-Charterflug begleiten. Doch der Flieger konnte wegen technischer Probleme nicht starten. Da es in den Abschiebeknästen nur noch 2 nicht belegte Plätze gab, mussten 15 Tunesier freigelassen werden, mit ausgehändigten papierenen Abschiebeaufforderungen.

Nel servizio erano impegnati cento agenti, di cui 18 da Torino, partiti dal Cpr per scortare 7 tunisini. „Dopo 10 ore sono arrivati a Fiumicino – dice Bravo – dove sarebbero confluiti altri tunisini partiti da altre parti d’Italia. Il charter doveva essere diretto a Palermo e poi in Tunisia ma alle 9 si è scoperto che l’aereo era guasto“. Due tunisini sono stati portati nel Cie, dove erano disponibili posti, mentre per altri 15 è scattato il foglio di via. „Ma nessuno ottempererà all’ordine – conclude Bravo – Rilasciarli, per quanto legittimo, fa venir meno lo sforzo e l’impegno dei poliziotti“.

Huffington Post | 17.09.2018

Il Fatto Quotidiano | 17.09.2018